Santuario San Giovanni
d' Andorno
 
| home | il santuario | l' accoglienza | le passeggiate | biblioteca | come arrivare | photo gallery | archivio storico | contattaci |
la storia
la Chiesa
il Sacro Monte
la grotta del Santo
gli avvenimenti
gli orari delle celebrazioni
La chiesa
 
Della chiesa si hanno notizie dalle visite pastorali del 1602 che la descrivono a semplice navata con tre altari dedicati al Battista e con una statua lignea del Santo che battezza Gesù.
In quegli anni si diede corso al nuovo edificio, la cui facciata a frontone in pietra locale presenta l'architrave del portale, la statua del Santo e un doppio cordolo orizzontale, attraversante l'intero prospetto con libere parafrasi latine di passi evangelici che richiamano San Giovanni Battista.

 

La chiesa, in stile barocco ad unica navata, con volte a botte, ha due cappelle su ogni lato unite l'una all'altra da un breve corridoio. Oltrepassata la porta esterna, si trovavo, sulla destra, le cappelle di San Zaccaria, padre del Precursore, e di San Giuseppe, padre putativo di Gesù e sulla sinistra quelle di Santa Elisabetta, madre del Precursore, e di Maria Santissima Immacolata, madre di Gesù.
Sempre sulla sinistra, all'interno della Cappella di Santa Elisabetta, in una nicchia, è ricavata la vasca battesimale. Sull'altare di questa cappella si trova il dipinto più notevole dell'intera chiesa: lo sposalizio mistico di Santa Caterina, pala del pittore valligiano di Gliondini Giovanni Antonio Cucchi.

 

Il battesimo di Cristo
nei pressi dell'ingresso
laterale.

Lo sposalizio di Santa Caterina

Vasca battesimale

bollettino
news
Links utili
Centro Studi Biellesi
Provincia Biella
Sentieri Biellesi
Rosazza
La Stampa-Biella
Biella Club
Grande Traversata delle Alpi
Sassaia
Cammino di San Carlo
Corriere della sera
Comunità Montana Valle Cervo
Cà dij Busit
Rifugio alpino lago della vecchia
Siti cattolici
Per la destinazione del 5x1000, questo è il codice fiscale dell' Fondazione Opera Pia :
81019400027
Opera Pia Laicale San Giovanni Battista - Official website by Gianni Bellan